Social Media Marketing Trend 2019

17/01/2019 16:26

trend 2019

I social media sono in continua evoluzione, questi cambiamenti non solo aiutano gli utenti a comunicare con i loro marchi preferiti online in milioni di modi diversi, ma offrono anche agli operatori di marketing la possibilità di catturare il loro pubblico attraverso una serie sempre nuova di strumenti e tattiche dedicate. È vitale per il marketing essere al passo con i tempi per offrire contenuti di valore nella migliore forma possibile agli utenti. 
Ecco quindi i principali trend da tenere sotto controllo nel 2019. 

VIDEO, La tua personale stazione tv

I contenuti video in generale, inclusi i live video, sono un'area chiave su cui concentrarsi. Il video continua a dominare i social media ed è una tendenza altrettanto importante per il 2019, così com'era, per il 2018.

Secondo l'esperto di marketing online Marcus Sheridan, l'80% di ciò che consumiamo online sarà contenuto video. La copertura organica nei social media per i brand sta continuando progressivamente ad abbassarsi, le aziende nel 2019 devono quindi concentrarsi e innovarsi per poter continuare ad essere viste nel feed dei fan e del pubblico di riferimento; i contenuti multimediali in questo senso rappresentano una delle chiavi per il successo, con le piattaforme social che sono già passate da un approccio testuale ad una mentalità visiva trasformandosi quasi in riviste e stazioni televisive personalizzate. 

Una ricerca condotta da Facebook mostra i modi diversi con cui consumiamo contenuti video ed è facile intuire da questa immagine perché sia consigliato inserire il brand o il prodotto nella prima parte del video e non alla fine come spesso accade negli spot televisivi. 

video adv

L’ascesa del LIVE VIDEO, essere qui e ora

Il video dal vivo è qualcosa che è in circolazione da un po ' specialmente su YouTube, ma la sua popolarità su Facebook e su Instagram l'ha resa un’ottima opportunità per il marketing nel 2019. Negli ultimi due anni sono stati trasmessi 3,500,000,000 video solamente su Facebook Live con circa 150 miliardi di reaction totali. L'interattività dei video live lo rende un potente strumento in grado di coinvolgere il pubblico e rafforzare la relazione tra un marchio e i suoi follower.

L'autenticità del "live" è un altro fattore di cui il pubblico può trarre beneficio, poiché contribuisce a creare fiducia e lealtà con un marchio. Sicuramente ci sono alcuni rischi per "andare in diretta", a causa delle sue complessità tecniche e delle problematiche ad hoc che possono sorgere quando si è in live streaming, tuttavia, i follower lo capiscono e anzi il “bello della diretta” potrebbe anche rafforzare ulteriormente la loro fiducia nei confronti di un marchio, poiché solo i contenuti autentici lasciano spazio a errori veri.

live video

Contenuti Effimeri e istantanei, STORIE

Sono ormai finiti da tempo i giorni in cui le reazioni dell’audience erano principalmente passive. Il pubblico di internet oggi vuole esse coinvolto, interagire, reagire e co-creare i contenuti. Questo fenomeno si sta ampliando soprattutto grazie all’avvento delle storie di Instagram e Facebook che nel 2018 hanno raggiunti circa 400 milioni di utenti al giorno. 

Secondo Entrepreneur, 200 milioni di utenti di Instagram utilizzano le Stories ogni mese. 
È sempre più probabile che nel 2019 il formato delle storie diventi la principale funzione di condivisione sociale, superando il layout del feed di notizie. È fondamentale per il marketing prestare attenzione a questo consumo “in the moment” come mezzo principale della diffusione di contenuti e informazioni. Questo fenomeno attrae specialmente il target più giovane (Generazione Z, Millennials) che naviga prevalentemente tramite dispositivi mobili e predilige contenuti brevi e immediati ma che allo stesso tempo cerca con i brand una relazione autentica e significativa. 

Scambio tra privacy e personalizzazione - USER EXPERIENCE

Sebbene il problema della privacy dei dati online che porta a preoccupazioni e confusione nei social media possa incoraggiare i brand a essere più trasparenti nei loro metodi di raccolta dei dati e nelle comunicazioni online, una tendenza chiave per il 2019 rimane la personalizzazione dell'esperienza del cliente. Nonostante le preoccupazioni riguardanti la privacy, i consumatori difatti richiedono sempre di più esperienze customizzate. 

Guardando al futuro del social e del marketing nel 2019 e oltre, i marchi che hanno maggiori probabilità di vincere sono quelli che collocano la personalizzazione e l'esperienza del cliente al centro della loro attività, attraverso il monitoraggio comportamentale dei dati. Abituati alla loro esperienza sui social media, i consumatori ormai si aspettano esperienze senza interruzioni, molto curate e veloci con ogni marca con cui interagiscono. 

Servizio clienti intelligente, AI

Dalle chatbot all'ottimizzazione degli annunci sui social media, piattaforme come Google, Amazon e Facebook hanno adottato rapidamente l'intelligenza artificiale per migliorare l'interazione con i consumatori, soprattutto sotto forma di servizio clienti online. Nel 2018, la crescita della comunicazione basata sull'intelligenza artificiale è stata innegabile e Hootsuite ha previsto che entro il 2020 più dell'85% di tutte le interazioni del servizio clienti saranno potenziate da robot IA.

Nel 2019, sempre più marchi rafforzeranno le loro pratiche di assistenza clienti online e passeranno anche a nuove piattaforme che potenzialmente potrebbero offrire una tecnologia più efficace per il servizio clienti, come ad esempio WhatsApp. Quest’anno infatti vedrà l'avvento di WhatsApp come principale canale di social customer service. Nell’agosto 2018 è avvenuto il primo grande passo in questo senso con il rilascio dell'API aziendale del canale; che consentirà alle aziende di rispondere gratuitamente ai clienti entro 24 ore. Questo cambiamento significa che le aziende sono ora incentivate a rispondere più rapidamente ai propri clienti, mettendo in moto un sostanziale miglioramento dell'esperienza del cliente.

2019, l’anno di Instagram:

Con oltre 400 milioni di utenti attivi ogni giorno solamente su Instagram Stories, non sorprende che nel 2019, questo canale avrà un’importanza cruciale nelle strategie di marketing aziendale, che l’obiettivo sia quello di creare engagement, creare un canale di comunicazione con i propri clienti o vendere i propri prodotti. 

STORIES_ Ancora più influenti.
Perché le storie colgono al volo la natura della fruizione social al tempo degli smartphone. Sono rapide, multimediali, immediate nel comunicare con destrezza informazioni ed emozioni.

La tecnica e la qualità del visual sono valori che vanno in secondo piano, ciò che conta è il qui e ora: accorciare le distanze. Cosa rende le storie di successo? Sono facili da creare, divertenti e coinvolgenti, non richiedono necessariamente molto editing prima di essere caricate, e non durano più di 24 ore. 

INFLUENCER MARKETING_collaborazioni esplicite e molto fruttuose con vari tipi di influencer.
Con la crescita dell’influencer marketing, i macro influencer stanno diventando sempre più costosi per le piccole e medie aziende, per questo il 2019 sarà l’anno dell’ascesa dei micro-influencer. Non hanno la status di celebrità del web ma hanno molta influenza tra il loro pubblico, che può contare fino a 40.000 follower. 

Si sta sviluppando anche la tendenza dei nano-influencer, o degli influencer che hanno fino a 10k followers. Potrebbero non avere un grande pubblico che li segua, ma possono comunque avere una grande influenza su di loro, sia per merito del loro lavoro, che della loro coinvolgente presenza sociale o della loro passione per uno specifico settore / argomento. Dal momento che potrebbero essere ancora nuovi nel mondo dell'influencer marketing, potrebbero essere alla ricerca di una partnership che corrisponda ai loro valori e possa eventualmente durare nel lungo periodo.

SOCIAL SELLING_ il social funnel diventa più immediato. 
Lo shopping su Instagram permette di aggiungere tag nei contenuti dello stream o delle storie che contengono i prezzi degli acquisti e veicolano possibili clienti all’acquisto diretto del prodotto. 

I social media si stanno orientando ancora di più verso la considerazione e l'abilitazione alla vendita nella canalizzazione aziendale. I marchi hanno una grande opportunità di beneficiare di questa tendenza per migliorare la loro strategia sociale. Non hai sempre bisogno di un tono di vendita in tutti i tuoi messaggi per convincere le persone a fidarsi di te. Instagram può aiutarti a raccontare la tua storia e migliorare la considerazione dei tuoi followers. Subito dopo che qualcuno ha scoperto il tuo prodotto online, sta a te fornire un'esperienza fluida che faciliterà le vendite.

IGTV_ la tv su instagram:
Attraverso le IGTV hai a disposizione una piccola emittente televisiva con la quale puoi andare in onda. Si tratta di un vero e proprio guanto di sfida nei confronti di YouTube, e tra le tendenze più interessanti per il 2019 c’è proprio l’implementazione di un palinsesto dedicato a questo specifico canale. 

Trend Curiosità:

Facebook:

Una lista di trend degli hot topics del 2019 arriva direttamente da facebook, che con un report di 33 pagine, identifica le argomentazioni che sono cresciute in modo significativo nel 2018, e che durante quest’anno avranno una maggiore crescita e interazione. Ogni tendenza viene analizzata in base alla sua evoluzione nelle conversazioni degli ultimi due anni e offre interessanti informazioni per pianificare le future strategie di marketing sul canale.
(Leggi il report completo qui).

Pinterest: 

Anche Pinterest suggerisce le tendenze che segneranno il 2019, con la su lista dei 100 pin trend da seguire durante l’anno. Il noto social basato su immagini è popolato da più di 250 milioni di persone in tutto il mondo che ogni giorno scoprono nuove idee. Anche qui il metodo di analisi si basa sulle ricerche effettuate dagli utenti nello storico e identifica le tendenze che sono rimaste stabili in oltre 6 mesi di tempo. Scopri i 100 trend del 2019 secondo Pinterest.